Bper, rinnovato accordo con Confindustria Piacenza


Confindustria Piacenza e Banca popolare dell’Emilia Romagna hanno rinnovate l’accordo che lo scorso anno ha ottenuto risultati positivi nel sostegno alle imprese sul fronte dell’accesso al credito. La collaborazione consente alle imprese associate di accedere, a condizioni economiche di favore, a specifiche offerte di finanziamenti per supportare i progetti di investimento presentati. Stanziato un plafond di 30 milioni di euro.

 

Le operazioni previste spaziano dal rafforzamento patrimoniale dell’azienda, al sostegno degli investimenti, dai mutui con fondi BEI, ai progetti di internazionalizzazione con garanzia Sace, a operazioni di leasing immobiliare e strumentale.
Alle imprese vengono offerti anche i nuovi prodotti destinati a sostenerne il fabbisogno finanziario nella fase di avvio della realizzazione di una commessa acquisita da un committente estero. Soddisfazione per il rinnovo dell’accordo è stata espressa dal Direttore di Confindustria Piacenza, Cesare Betti, e dal Direttore di Area Territoriale BPER, Giuseppe Aimi.

 

Giuseppe Aimi, ha voluto sottolineare l’importanza del rinnovo quale ulteriore conferma della collaborazione con gli industriali piacentini: “Il rapporto di collaborazione con Confindustria Piacenza è solido e conferma l’attenzione che storicamente la Banca accorda alle relazioni con il tessuto imprenditoriale dei territori in cui opera. Abbiamo migliorato i contenuti dell’accordo per poter lavorare ancora di più e ancora meglio al fianco delle imprese, supportandole in tutte le attività necessarie a migliorare la loro competitività. Siamo fermamente convinti che questa sia la strada per rilanciare la nostra economia dando un valido contributo alla ripresa”.

 

Da parte sua, Cesare Betti ha espresso l’auspicio che le risorse messe a disposizione da Bper possano essere interamente utilizzate dalle imprese:“trenta milioni investiti sul territorio piacentino sono un segnale di attenzione e di fiducia che dobbiamo cogliere e aggiungono concreta possibilità di supporto per la ripresa del nostro sistema produttivo. In questo senso, sono convinto che la positiva collaborazione con Banca Popolare dell’Emilia Romagna consentirà di sostenere gli sforzi e di infondere nuova energia per la crescita di tante nostre imprese”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet