Bper non prevede effetti significativi da Bce


In relazione a recenti notizie apparse su alcuni organi di stampa concernenti comunicazioni inviate dalla Banca Centrale Europea alle banche sotto la propria diretta supervisione in merito al progressivo raggiungimento nei prossimi anni di un grado di copertura dello stock di crediti deteriorati in linea con quello indicato per i flussi nell’Addendum alle Linee Guida della BCE sui crediti deteriorati a decorrere dal 1° aprile 2018, il Gruppo BPER comunica di non prevedere effetti di natura economica e patrimoniale per l’esercizio 2018 e di ritenere che gli impatti attesi nel prossimo triennio non risultino significativi, anche grazie alla forte riduzione dello stock di crediti deteriorati conseguita tra il 2016 e il 2018, e le ulteriori riduzioni attese nei prossimi anni.

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet