Bper, approvati i dati del primo semestre


MODENA, 28 AGO. 2013 – Utile a 15,5 milioni di euro e un risultato netto negativo per 19,9 milioni di euro. Questi i dati che incamera in questo primo semestre del 2013 la Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che si dichiara pronta a guardare oltre la crisi. “Ricavi in crescita – affermano dalla banca – e permane la prudenza sul fronte degli accantonamenti”. I dati parlano della crescita del margine di intermediazione, in aumento dello 0,5% rispetto al primo semestre 2012. Confermata la solidità patrimoniale, mentre i costi operativi calano del 5%. Per la seconda parte dell’anno, infine, la banca si aspetta un consolidamento della redditività, un ulteriore contenimento dei costi e un lento e graduale miglioramento della qualità del credito.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet