BPER/2, ricavi in aumento ma utile in calo


29 AGO. 2012 – Il Cda di Bper ha approvato la semestrale evidenziando un ‘positivo andamento’ del gruppo, seppure con il risultato netto della gestione finanziaria a 789 milioni (-8,2%) per l’incremento delle rettifiche sui crediti dovuto al peggioramento della crisi e al sisma in Emilia. Utile netto consolidato a 77,2 milioni nel primo semestre (-19,6%) e della capogruppo a 82,8 milioni (+3,3%), i risultati senza credito d’imposta migliorano sensibilmente e si attestano rispettivamente a 107,6 milioni (+12%) e 108,7 milioni (+35,8%).Ricavi della gestione caratteristica in crescita (+1,9%), costi operativi in calo (-2,4%), crescita degli impieghi (+0,7%). E’ stata poi cooptata all’unanimità in consiglio Elisabetta Gualandri, registrando quattro presenze femminili su 19 membri. Proprio oggi l’agenzia internazionale di rating Fitch ha confermato i rating di ‘Long-term’ e ‘Short term’ rispettivamente a ‘BBB’ e ‘F3’ con outlook negativò. I rating – scrive Bper – sono stati confermati perché Fitch considera i risultati operativi della banca, la sua patrimonializzazione e la sua struttura della raccolta in grado di affrontare l’attuale difficile situazione economica.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet