Bot a ruba, scende lo spread e Unicredit vola


12 GEN. 2012 – Sono andati letteralmente a ruba i Bot messi all’asta stamattina dal ministero del Tesoro. Collocati tutti gli 8 miliardi e mezzo di titoli annuali, il cui tasso si è più che dimezzato arrivando al 2,74%, a fronte di una domanda addirittura superiore ai 12 miliardi. E benissimo hanno fatto anche i semestrali, assegnati per 3 miliardi e mezzo con un rendimento in netto calo a 1,64%. Dopo la fiducia di Angela Merkel incassata ieri a Berlino, le rassicurazioni del premier Monti e il suo appello all’Europa per contribuire alla crescita italiana sembrano dunque essere stati interpretati positivamente anche dagli investitori. A risentirne sono stati lo spread decennale, sceso fino a 480 punti base, e Piazza Affari, che ha chiuso a +2,09%. Sul listino, Unicredit ha sbaragliato tutti con un roboante +12,59% e ha fatto bene anche Bper, che ha guadagnato il 2,82%.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet