Borsa città d’arte e gastronomia


Binomio arte-enogastronomia sempre più protagonista alla 18a edizione della Borsa delle 100 Città d’Arte, ospitata alla Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio di Bologna dal 30 maggio al 1 giugno – In programma disfide tra regioni a “colpi” di piatti tipici, un Workshop sul turismo del gusto ed educational tour alla scoperta della tipicità a tavola dell’Emilia Romagna – Accreditati 100 tour operator da 34 Paesi (9 in più del 2013), con particolare attenzione a Canada, Cina, Emirati Arabi, Giappone, India, Russia, Stati Uniti e Sud Africa – Nel 2013 buona performance generale e turismo internazionale in ripresa nelle città d’arte dell’Emilia Romagna, con un incremento del 9,3% di presenze e 13,2% di arrivi stranieri – Sono stranieri 4 visitatori su 10 dei centri d’arte e cultura della Regione. La manifestazione – promossa da Confesercenti, ENIT, APT Emilia Romagna e Unione di Prodotto Città d’Arte, Comune, Provincia, CCIAA di Bologna, con la collaborazione dell’ Ente Bilaterale Nazionale del Turismo, UniCredit e Assicoop dell’Emilia Romagna – vedrà quest’anno la presenza di 100 tour operator da tutto il mondo (ben 34 i paesi rappresentati, 9 in più dello scorso anno). Di particolare rilievo la presenza alla Borsa di buyer dai mercati emergenti di lungo raggio e intercontinentali, generatori di promettenti flussi turistici verso l’Italia, come Canada, Cina, Emirati Arabi, Giappone, India, Russia, Stati Uniti e Sud Africa.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet