Boorea porta l’Università di Modena e Reggio in Croazia


REGGIO EMILIA, 1 OTT. 2009 – Nel giorno in cui si celebrava la festa della città croata di Bjelovar, a cui hanno partecipato la premier Jadranka Kosor e numerosi esponenti del Governo nazionale del paese balcanico, l’Università di Modena e Reggio Emilia ha siglato una Convenzione con la Facoltà locale di Meccatronica. Un accordo che darà il via ad un rapporto di stretta collaborazione a livello accademico ed economico.La firma della convenzione, alla quale è intervenuta anche la vice premier della Repubblica di Croazia Durda Adlesic, è stata effettuata da Luigi Grasselli, pro rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia, e Antun Korusec, sindaco di Bjelovar. Alla cerimonia hanno partecipato inoltre Demos Salardi, presidente di Cormo, Stefano Campani, direttore di Boorea, Davide Bezzecchi, rappresentante del Club Meccatronica promosso dalla Associazione Industriali di Reggio Emilia e Lorena Baccarani, sindaco di Rubiera, città gemellata con  Bjelovar.L’accordo prevede che le parti promuovano collaborazioni nel campo della meccatronica attraverso lo scambio di studenti, il perfezionamento dei loro studi universitari e lo sviluppo di ricerche su progetti di interesse comune. L’iniziativa è il primo importante tassello di un più ampio progetto promosso da Boorea – la società per la cooperazione internazionale creata da 38 cooperative e aziende aderenti a Legacoop Reggio Emilia – finalizzato a realizzare un incontro tra le eccellenze di Reggio Emilia e le eccellenze di Bjelovar, importante città a 60 chilometri da Zagabria. A Bjelovar, non distante dai confini dell’Ungheria, Cormo, la cooperativa di San Martino in Rio leader in Italia nel settore dei serramenti in legno, nel 2007 ha realizzato un investimento produttivo da oltre 6 milioni di euro. Nell’ambito del progetto di sviluppo delle relazioni tra Reggio Emilia e Bjelovar e Zagabria, Legacoop Reggio ha presentato un progetto di internazionalizzazione che sarà cofinanziato dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet