Boorea in Croazia per la meccatronica


20 MAR. 2009 – Si è svolta con successo la missione organizzata da Boorea a Bjelovar e Zagabria. Scopo principale della visita alla capitale croata e alla vicina città di Bjelovar, dove nel 2007 la cooperativa Cormo di S.Martino in Rio, leader in Italia nel settore dei serramenti in legno, ha realizzato un insediamento produttivo, recentemente ampliato, per rafforzare la penetrazione dei suoi prodotti nei mercati della Crozia e dell’Europa Orientale, è stato favorire l’avvio di nuove forme di collaborazione, in particolare nel campo della meccanica e della meccatronica, tra l’Università di Modena e Reggio, l’Università di Zagabria, uno degli atenei più antichi d’Europa, e la Scuola per la Meccatronica di Bjelovar.Alla missione, insieme al presidente di Cormo Demos Salardi e al direttore di Boorea Stefano Campani, ha preso parte anche Luigi Grasselli, prorettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia, con la quale Boorea ha siglato nel 2004 una Convenzione per la promozione di attività di studio e ricerca sui temi di comune interesse. La delegazione reggiana è stata ricevuta nella sede del Rettorato dell’Ateneo della capitale dal vicerettore dell’Università di Zagabria Liliana Pinter e successivamente, nel Palazzo del Governo, dalla vicepremier del Governo Croato Durda Adlesic.La Adlesic ha espresso il pieno sostegno dell’Esecutivo croato alle future forme di collaborazione tra le due Università, manifestando la convinzione che mettere in rete le rispettive eccellenze possa dare un significativo contributo alla crescita economica e scientifica dei due territori. La delegazione reggiana ha incontrato anche il sindaco di Bjelovar Anton Korusec e il presidente della Regione Miroslav Cacija, che hanno a loro volta manifestato il pieno supporto delle istituzioni da loro guidate allo sviluppo delle relazioni nel campo della ricerca e della formazione tra gli atenei dei due territori.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet