BolognaFiere guarda a Fico


“La Fiera ha sbloccato la commissione, quindi noi partiamo con gli investimenti. Manteniamo esattamente l’agenda di lavori che ci eravamo dati, saremo pronti per far fronte all’adeguamento del quartiere nei tempi che ci siamo dati, investimenti importanti. Siamo partiti col piede giusto”. Così il presidente di Bolognafiere, a margine dell’inaugurazione di Sana, sul consiglio d’amministrazione dell’ente che ieri ha dato il via libera alla commissione che si occuperà di decidere quali aziende si occuperanno dei lavori sui padiglioni. “Fico è un modo assolutamente originale per parlare di agroalimentare, la rappresentazione concreta delle filiere dell’eccellenza italiana, siamo a cinque minuti di strada dal quartiere fieristico, una bella sfida per la città. Siamo convinti che saranno anche possibili importanti sinergie”, ha aggiunto Calzolari, parlando del polo destinato alla cultura agroalimentare che sarà inaugurato al Caab a metà novembre. Quanto ai dubbi espressi da più parte sulla debolezza del sistema di trasporti dalla città all’area “Se c’è un problema di trasporti vuol dire che c’è la consapevolezza che si sta facendo qualcosa di importante. Poi i trasporti li risolveremo”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet