Bologna, una sinistra divisa prevale su una destra divisa


8 GIU. 2009 – Se il centro-sinistra si fosse presentato unito avrebbe facilmente sbaragliato il fronte Cazzola-Guazzaloca. Ma unito proprio non è. Come peraltro unito non è il centro-destra. Per capire se Bologna resterà “rossa” nonostante il disastro Cofferati sarà necessario aspettare lo spoglio dei voti, presumibilmente in tarda serata.ELEZIONI EUROPEE – COMUNE DI BOLOGNAPd 40,3%Pdl 27,1%Italia dei valori 8,9%Lega nord 5,9%Lista Bonino-Pannella 5,1%Udc 4,4%Prc-Pdci 2,7%Sinistra e Libertà 3,2%Pcl 0,6%La Destra 0,4%Fiamma 0,6%Forza Nuova 0,4%Lib. Dem. – Maie 0,2%Svp (Pd) 0,1%

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet