A Bologna si studia la Meccatronica di alto livello


Grazie a un accordo tra Unindustria Bologna e Università di Bologna, co-progettato con le imprese e gli ITI, è stato istituito un corso di Laurea Triennale Professionalizzante in Ingegneria Meccatronica, in partenza ad ottobre 2017. Il progetto del corso universitario prevede anche una collaborazione con gli Istituti Aldini Valeriani Siriani di Bologna, Alberghetti di Imola, Belluzzi Fioravanti e Giordano Bruno di Budrio, per realizzare un percorso condiviso che dal primo anno delle superiori porti al conseguimento della laurea breve, immediatamente spendibile sul mercato del lavoro.

A supportare la nascita del nuovo corso universitario, le più importanti aziende manifatturiere del bacino bolognese, tra cui Metalcastello, multinazionale leader mondiale nella produzione di ingranaggi per trasmissioni meccaniche, con un fatturato di circa 60 milioni di Euro e 260 dipendenti impiegati nello stabilimento di Castel di Casio, in provincia di Bologna.

Stefano Scutigliani, Amministratore Delegato di Metalcastello, ha commentato: “Abbiamo voluto fortemente la nascita di questo corso universitario, che formi nuovi ingegneri, ma dia anche nuove competenze ai giovani diplomandi degli istituti tecnici. In Metalcastello, siamo alla costante ricerca di figure professionali, siano essi ingegneri o tecnici specializzati, perché possano apportare nuove competenze e professionalità, contribuendo così alla crescita e alla sempre maggiore internazionalizzazione del nostro business” – e continua – “Oggi per competere sul mercato dobbiamo trattenere i giovani sul territorio e formarli in maniera nuova, al passo con l’innovazione tecnologica, solo cosi manterremo l’eccellenza della manifattura bolognese”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet