Bologna riscopre i suoi canali


5 GEN. 2010 – A Bologna il Comune ha deciso di far rivivere il passato, riportando alla luce uno degli scorci più pittoreschi della città. Il progetto prevede di far riaffiorare i canali del centro storico, coperti dall’asfalto tra l’inizio del secolo scorso e il dopoguerra, a partire dal tratto del Reno tra via Riva Reno, via Galliera e piazza della Pioggia, circa cinquanta metri in cui trova posto sotto il manto stradale anche un antico ponte romano. Ma l’orizzonte è più ampio: il sindaco Delbono, infatti, vorrebbe trasformare Bologna sull’esempio di città europee come Strasburgo o Bruges e rendere i canali poli di attrazione per turisti e attività commerciali. L’area interessata va dal Millennium, storico locale della notte cittadina, fino alla fine di via Riva Reno. Il progetto è aprire il canale, collegando le due sponde con un ponticello pedonale, lasciando la possibilità alle auto di passare su un lato. "E’ una grande idea per riqualificare una parte importante del centro storico della nostra città", ha spiegato Delbono che, puntando sui suggerimenti dei comitati di cittadini degli scorsi anni, ha auspicato che "si possa serenamente valutare la riapertura del canale in modo da creare un luogo confortevole e attraente in questo suggestivo scorcio di Bologna". Per questo, ha proseguito, "siamo aperti alle idee e alle proposte di tutti: cittadini, associazioni di categoria, istituzioni di varia natura". L’obiettivo per Delbono dovrà essere "rivitalizzare questa importante parte della città e studiare anche la maniera affinché non cali l’offerta di parcheggi di questo quadrante di Bologna". La durata prevista dei lavori è di circa un anno e mezzo, ma ancora non è possibile prevedere quando inizieranno. A questo stanno lavorando gli assessori con delega all’ambiente e al centro storico Maurizio Degli Esposti e Luciano Sita, sotto la supervisione del vicesindaco Claudio Merighi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet