Bologna. Ragazzino si getta dalla finestra della scuola, è grave


BOLOGNA, 5 NOV. 2009 – Uno studente tredicenne è caduto questa mattina dalla finestra del secondo piano della sua scuola. Il fatto è avvenuto intorno alle 10 e 30, durante l’intervallo, all’istituto privato delle Maestre Pie dell’Addolorata, in via Montello a Bologna. Il ragazzino è stato trasportato in condizioni gravissime all’ospedale Maggiore dove ora si trova in coma, al reparto di rianimazione. Le cause della caduta sono da accertare, ma, secondo le prime indiscrezioni, si tratterebbe di un volo volontario. Secondo una prima ricostruzione della squadra mobile, infatti, il ragazzo, che in quel momento era in ricreazione, ha aperto la finestra di un ufficio della scuola. Con una scusa, si è seduto su una sedia, è salito in piedi sul davanzale e si è buttato dal secondo piano in una zona dell’istituto che si affaccia sul cortile interno. In quel momento nella stanza c’era solo un professore di storia che insegna nel liceo. Il docente ha riferito che, quando si è reso conto delle intenzioni del ragazzino, ha provato a dirgli qualcosa, ma senza avvicinarsi troppo perché, non conoscendolo bene, aveva paura di una sua reazione.Ma il ragazzo non ha risposto al professore e si è lanciato. Subito dopo sono arrivati i primi soccorritori chiamati dalla scuola, che hanno trovato lo studente cosciente. Pare abbia pronunciato qualche parola. Sono stati avvertiti i genitori che lo hanno raggiunto all’ospedale. Il professore e la preside dell’istituto (che comprende più classi, dalle materne fino al liceo, con circa 500 alunni) suor Stefania Vitali, sono stati sentiti dalla polizia e dal pm di turno Giuseppe Di Giorgio.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet