Bologna porta d’Europa, con Ryanair


BOLOGNA, 30 MAR. 2009 – Dodici nuovi collegamenti Ryanair, per complessivi 19, trasformeranno l’aeroporto di Bologna nella sesta base italiana della low cost. Con un anno di anticipo infatti partono i collegamenti con Bari, Brindisi, Costanza, Dusseldorf Weeze, Edimburgo, Granada, Katowice, Lamezia Terme, Oslo Torp, Parigi Beauvais, Trapani e Valencia. Cui si aggiungerà poi Ibiza dal primo giugno. Due aerei saranno ‘basati’ nello scalo emiliano e, grazie ad una settantina di dipendenti Ryanair, garantiranno 83 voli settimanali (considerando anche i collegamenti già esistenti: Londra Stansted, Dublino, Birmingham, Francoforte Hahn, Bruxelles Charleroi, Barcellona Girona).Il terzo aeroporto in Italia – Le nuove rotte portano così a 90 le destinazioni raggiungibili in estate dal Marconi (per 34 paesi). Bologna diventa il terzo scalo italiano per paesi raggiunti, quarto per destinazioni internazionali. Grazie ai collegamenti Ryanair, nei primi mesi 2009 la perdita di passeggeri è stata contenuta tra il 5-6%, è stato spiegato in una conferenza stampa. Senza la low cost, data la congiuntura negativa, sarebbe stata circa del 14%. Con i nuovi voli la dirigenza conta, nell’anno, di arrivare al pareggio.Non fare volare la crisi – Un risultato, quello dell’apertura delle nuove rotte, che per la presidente di Sab Giuseppina Gualtieri è importante perché, appunto, "permette di contenere, e forse anche annullare, la crisi del traffico che tutti gli scali stanno registrando". Ma è importante anche per le nuove possibilità offerte all’utenza dello scalo, e per il positivo indotto economico per il territorio. Soddisfatto anche il responsabile Marketing della compagnia, Brady Dara. Ryanair conta di raggiungere, su Bologna, quota 1,2 mln di passeggeri all’anno. Fino ad oggi sono stati 110.000, 61.000 dall’inizio del 2009. In concomitanza con l’apertura della nuova base italiana, Ryanair ha annunciato la vendita di un milione di biglietti a cinque euro a tratta (tasse comprese) per voli a aprile, maggio e giugno acquistabili sul sito internet della compagnia.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet