Bologna: parte la stretta anti-alcol di Delbono


BOLOGNA, 3 AGO 2009 – Per i commercianti di generi alimentari di Bologna è tempo di scegliere: scatta questa sera alle 22 la stretta antialcol voluta dal sindaco di Bologna Flavio Delbono. L’ordinanza messa a punto dal primo cittadino, che ha un valore sperimentale di sei mesi, è diretta in particolare contro quei negozi di alimentari, in gran parte gestiti da extracomunitari, che nelle ore notturne si trasformano in market della birra. A loro Delbono ha chiesto di scegliere: se vogliono vendere alcol, devono chiudere tassativamente entro le 22, pena multe fino ai 500 euro o sanzioni ancora più gravi per i recidivi.Il provvedimento, che non colpisce trattorie, bar e osterie, é focalizzato sulle tre aree del centro storico teatro della ‘movida’ bolognese (e di innumerevoli polemiche da anni), ovvero via del Pratello, la stazione e tutta la zona universitaria. In totale sono circa 370 i negozi interessati dall’ordinanza e, da una prima ricognizione, solo 28 hanno deciso di continuare a vendere alcol e chiudere alle 22. A far osservare le nuove regole sono vigili e polizia, in teoria facilitati nei controlli dalle nuove norme, più snelle delle soluzioni dello ‘sceriffo’ Sergio Cofferati. Questa sera la prima verifica.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet