Bologna, le imprese si aggrappano all’export


Nel terzo trimestre di quest’anno il settore manifatturiero bolognese ha esportato il 4% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso: sei imprese manifatturiere su 10 dichiarano di aver incrementato l’export e solo il 10% ha visto diminuire il fatturato dall’estero. Ma qui finiscono le notizie positive contenute nel report sull”andamento economico delle imprese bolognesi diffuso dalla Camera di Commercio. Infatti, detto dell’export, “tutti gli altri dati hanno il segno meno”, segnala Palazzo della Mercanzia in una nota: il confronto con il terzo trimestre 2012 mostra i volumi di produzione in leggera flessione (-0,6%), il fatturato in diminuzione dell’1,2%, gli ordinativi in calo del 3%.

Gli andamenti sono stanzialmente analoghi anche per le imprese manifatturiere artigiane. Mediamente a fine settembre la produzione manifatturiera copriva fra le sette e le otto settimane, con gli impianti utilizzati all’80%. Nel comparto del commercio al dettaglio fra luglio e settembre le vendite sono diminuite del 6% rispetto all’estate 2012. Otto imprese su 10 non hanno aumentato il magazzino. E per questa fine d’anno solo un terzo delle aziende del settore prevede aumenti nelle vendite rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Infine, le costruzioni il volume delle vendite fra luglio e settembre è diminuito del 7% rispetto al 2012.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet