Bologna investe 6 milioni


Circa 6,3 milioni di euro in arrivo, nel Comune di Bologna, per il piano delle opere e per far partire diverse gare entro fine anno, tra cui la variante per la bretella Dazio in via Toscana sul Savena nell’ambito dei lavori delle ferrovie; tangenziale delle bici; manutenzione straordinaria della Certosa e del cimitero di Borgo Panigale. Si tratta di denaro disponibile grazie a un mutuo che l’amministrazione ha acceso alla Bei, la Banca europea per gli investimenti, e che è stato concesso “a tassi agevolati, anche grazie alla fiducia che l’istituto di credito ha nei nostri confronti”, spiega in commissione Bilancio il vicesindaco, Silvia Giannini, in una seduta convocata per discutere la relativa variazione al bilancio 2013. I fondi, precisa poi il dirigente del settore Cura e qualità del territorio, Claudio Paltrinieri, sono destinati a vari interventi nel piano delle opere “per i quali vorremmo far partire le gare entro l’anno”.

In particolare, 2,5 milioni circa sono destinati alla bretella di via Toscana, (un lavoro che vale 40 milioni circa, ma che vede il Comune impegnato per una quota molto più bassa), 500.000 euro vanno per lavori straordinari di manutenzione per la Certosa, altrettanti per vari impianti sportivi nei quartieri, 418.000 circa per la tangenziale della bicicletta, 200.000 euro per il cimitero di Borgo Panigale. Altre cifre sono infine destinate alla messa a norma di alcune scuole, agli attraversamenti pedonali e alle fermate dei bus. La delibera, licenziata in commissione, ora deve passare al vaglio del Consiglio comunale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet