Bologna-Inter: niente Juve per Maicon, squalificato


24 NOV 2009 – E’ costata cara al terzino dell’Inter Maicon l’essersela presa con uno degli assistenti di gara durante la trasferta bolognese di domenica scorsa. Il giudice sportivo Gianpaolo Tosel lo ha infatti squalificato per due giornate. Maicon era stato espulso nel finale della partita contro il Bologna: il giocatore brasiliano salterà quindi la partita Juventus-Inter. Maicon è stato squalificato per due giornate "per avere, al 46′ del secondo tempo, rivolto ad un assistente reiteratamente un’espressione ingiuriosa".Per un turno, sono stati squalificati Luciano e Yepes (Chievo), Donadel (Fiorentina), Mesto (Genoa), Galloppa (Parma), Pastore (Palermo), Peluso (Atalanta) e Pirlo (Milan). I giocatori diffidati sono Donati (Bari), Ficagna (Siena), Mauri (Lazio), Thiago Motta (Inter), Palombo (Sampdoria), Migliaccio (Palermo), C. Zanetti (Fiorentina), Poulsen (Juventus) e Zarate (Lazio). Ammenda di 1.000 euro per C. Lucarelli (Livorno) e di 500 euro per F. Cannavaro (Juventus) e Bellini (Atalanta). Queste le ammende per le società: 20.000 euro alla Juventus, 15.000 euro al Palermo per il laser utilizzato dai suoi sostenitori contro il portiere del Catania, 7.000 euro alla Sampdoria, 5.000 euro all’Atalanta, 3.000 euro alla Fiorentina, 2.000 euro al Napoli, 1.500 euro all’Inter e al Parma.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet