Bologna-Firenze in 37 minuti con il Freccia Rossa


BOLOGNA, 6 DIC 2009 – E’ durata soltanto tre minuti la cerimonia d’inaugurazione dell’Alta Velocità tra Firenze e Bologna, che d’ora in poi saranno collegate in treno da un viaggio di soli 37 minuti. Difatti, il convoglio partito da Salerno non ha perso neanche un minuto in più, per continuare la sua corsa verso Milano, dove lo attendeva il Presidente del Consiglio Berlusconi, giunto con un altro treno da Torino per rivendicare per sé il successo. Solo il tempo di una stretta di mano, quindi, tra i sindaci Renzi e Delbono sul primo binario di Bologna Centrale, due o tre foto di rito con l’amministratore delegato delle ferrovie Vincenzo Soprano, e poi tutti in carrozza.Sono passati in secondo piano, dunque, i capoluoghi toscano ed emiliano, nonostante la novità di questo inizio dicembre fosse proprio l’apertura al traffico del tratto transappenninico, consistente in 78 chilometri di cui ben 73 di galleria. Un collegamento che chiude l’asse Milano-Roma, che sarà percorribile con 2 ore e 59 minuti di viaggio. Sul fronte dei prezzi, Ferrovie dello Stato ha lanciato una promozione: biglietto Freccia Rossa andata e ritorno in giornata, per qualsiasi destinazione, a 149 euro in prima classe e a 99 euro in seconda.PROBLEMI A BOLOGNA – Intanto, a Bologna si discute ancora sui ritardi nella preparazione della stazione dedicata all’Alta Velocità, in costruzione nell’area sotterranea che prima era riservata agli ultimi binari di Bologna Centrale. "Non detto io i tempi", ha detto Flavio Delbono, mentre attendeva ieri il convoglio inaugurale in arrivo da Firenze. I lavori, già in atto, dovrebbero finire entro il 2011, secondo l’assessore regionale ai trasporti Alfredo Peri, quindi molto prima che venga completato il progetto complessivo della Nuova Stazione di Bologna. Uno sfalsamento che potrebbe creare nuovi disagi, "ma è meglio avere la stazione sotto che non avere niente – ha detto Delbono – C’é l’optimum optimorum o come si dice il first best, ma purtroppo bisogna abituarsi anche al second best", ha risposto ai giornalisti scherzando a metà fra il latino e l’inglese.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet