Bologna calcio, arrivano quattro nuovi soci


BOLOGNA, 2 FEB. 2011 – Nuova puntata della telenovela rossoblu. Si allarga ancora la compagine societaria del Bologna Calcio e a confermarlo è Giovanni Consorte, presidente di Intermedia, all’uscita dal cda di Bologna 2010, la controllante del club. L’ex ad Unipol, che ha fatto da regista a tutta l’operazione di salvataggio dopo la presidenza Porcedda e sta proseguendo anche dopo le dimissioni di Massimo Zanetti, ha indicato i nomi di Paolo Rimondi, imprenditore nelle costruzioni che ha partecipato all’incontro, e di Maurizio Setti, proprietario di un’azienda di abbigliamento a Carpi (Modena). Poco dopo, con una nota, si è saputo che sono entrati anche il notaio Stefano Ferretti e Roberto Vitali.Alla riunione di Bologna 2010, nella sede di Intermedia, è seguito il cda del club. Che ha approvato all’unanimità la nomina di Stefano Pedrelli, ex segretario, come direttore generale. Sono stati anche formalizzati il presidente Marco Pavignani e Americo Romano (già dg di Intermedia) come ad, al posto di Luca Baraldi, due decisioni già anticipate. Come previsto era anche l’aumento di capitale di Bologna 2010, che è stato deliberato, e che andrà fatto entro il 30 aprile. Sono tre milioni, di cui 1,2 (la quota che spettava a Zanetti, che non ha esercitato l’opzione) ripartiti tra altri soci. L’aumento non sarà sottoscritto da Zanetti, appunto, né dall’avvocato ed ex ministro Giorgio Bernini, il quale ha spiegato di voler prima attendere l’esito della revisione contabile commissionata alla società Kpmg. Ok anche al previsto aumento di capitale del Bologna Calcio, passato da 13 a 17 milioni, come ha confermato Consorte all’uscita. Ai 13 della controllante, infatti, si aggiungeranno i quattro che si conta di recuperare dalle associazioni di commercianti, artigiani, tifosi e professionisti. "Ci è stata presentata la situazione aggiornata – ha raccontato Pavignani, dopo il cda – da cui abbiamo tratto conforto. Non c’é nessun buco inatteso. Tutto tranquillo e tutto come previsto. Consorte sta lavorando per sbloccare i 12 milioni in Lega Calcio, per i diritti tv".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet