Bologna calcio: aperto un fascicolo per truffa aggravata


BOLOGNA, 19 NOV. 2010 – La ragione per cui Sergio Porcedda questa mattina è stato convocato in Procura da parte del Procuratore aggiunto Giovannini sta nella denuncia che aveva presentato ieri ai Carabinieri. Il magistrato aveva ricevuto le carte dagli investigatori dell’Arma e disposto i primi accertamenti. Ha poi voluto sentire dallo stesso presidente del Bologna calcio i passaggi della procedura di ricerca delle fideiussioni. E visto che il numero uno rossoblu era in città alle 11 è arrivato in Procura su un’auto scortata da una vettura della Digos. In base alle dichiarazioni di Porcedda, il broker avrebbe dovuto fare da tramite tra la società e gli istituti bancari o assicurativi e per questo avrebbe già ricevuto degli acconti. Era prevista anche una percentuale del 3% sull’operazione, una volta che fosse andata a buon fine. Si parla di un fideiussione superiore ai 10 milioni di euro. Era stato redatto per questo anche un contratto, che era stato portato ieri da Porcedda ai carabinieri. La fideiussione era stata trasmessa alla Lega calcio, ma era stata respinta perché ritenuta rilasciata da soggetto non autorizzato. Porcedda avrebbe sentito ieri il broker, che lo avrebbe rassicurato spiegandogli che la fideiussione era stata respinta solo per intoppi burocratici. Ma il presidente gli avrebbe risposto: "Io vado dai Carabinieri, vacci anche tu se ritieni di essere stato preso in giro". Le bozze della fideiussione erano state trasmesse su carta apparentemente intestata alla Bnl, ma in realtà falsificata. Il broker, che è indagato proprio per la truffa aggravata dal danno di ingente entità e per il falso, quando si era presentato a Casteldebole per incontrare Porcedda, circa un mese fa, aveva esibito anche un numero di iscrizione all’albo degli operatori finanziari. Dietro di lui ci sarebbero state due persone presentate come funzionari di banca. Ovviamente il fascicolo nato dalla denuncia di ieri di Porcedda, anche se separato, verrà valutato con quello relativo alla fideiussione di due mesi fa, e di minor importo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet