Bologna, Bnl e Unindustria insieme per le reti d’impresa


BOLOGNA, 17 MAG. 2013 – Le aziende che fanno rete da oggi hanno uno strumento in più per crescere, sviluppare nuovi progetti e internazionalizzarsi. BNL e Unindustria Bologna hanno siglato, infatti, un accordo di collaborazione commerciale “Reti di impresa e competitività”, che prevede forme di finanziamento dedicate agli associati che hanno sottoscritto un contratto di rete.BNL, con questo accordo, sosterrà i progetti delle imprese attraverso finanziamenti ad hoc, che andranno da un minimo di 20 mila euro a un massimo di 3 milioni. Le imprese, inoltre, attraverso BNL, avranno la possibilità di accedere a specifici plafond messi a disposizione dalla Banca Europea degli Investimenti (BEI), che prevedono condizioni agevolate.Alla firma della partnership sono intervenuti, per Unindustria Bologna, il Vice Presidente con delega al credito Daniele Salati Chiodini; per BNL, Marco Barbi, Direttore Centro Affari Territoriale Corporate – Bologna, Romagna, Marche e Ernesto Di Giacomo, Responsabile Centro Imprese Retail Bologna."L’accordo ha lo scopo di svolgere una incisiva ed efficace attività di sensibilizzazione e crescita culturale circa l’importanza dell’aggregazione in rete – spiega Daniele Salati Chiodini. Come Associazione desideriamo fornire, anche attraverso un coordinato calendario di incontri, una costante e puntuale attività di assistenza e consulenza alle imprese, condividendo con BNL le reciproche conoscenze ed esperienze sulla diffusione del modello delle reti di impresa nel sistema economico e produttivo del territorio", sottolinea Salati Chiodini."Tale partnership – dichiara Marco Barbi – s’inserisce in una più ampia collaborazione di BNL con le associazioni locali maggiormente rappresentative del sistema confindustriale. La Banca, che quest’anno compie 100 anni di attività, mette a disposizione del sistema associativo strutture e team dedicati, attivi direttamente sul territorio e di immediato riferimento per tutte le aziende". "Ciò anche grazie all’expertise internazionale del Gruppo BNP Paribas, presente in 80 paesi nel mondo – ha concluso Ernesto Di Giacomo".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet