Bologna, blitz anti Gelmini e contro il capitale (umano)


BOLOGNA, 10 MAR. 2011 – Nel ’68 era "La fantasia al potere". I messaggi degli studenti di oggi sono invece un po’ più materialisti. Come dimostra la scritta sullo striscione che stamattina ha interrotto l’inizio di un convegno internazionale in programma all’università di Bologna. "Non capitale umano, ma bisogni e desideri, ha letto il pubblico dei partecipanti. Uno slogan che fa il verso al titolo della due giorni organizzata da Alma Mater e Alma Laurea: "Capitale umano e occupazione nell’area europea e mediterranea". Nella tela srotolata da una ventina di studenti dal volto coperto da mascherine bianche, anche l’invito a mettere "Fuori la Gelmini dall’università". Il convegno era iniziato da circa mezz’ora quando i manifestanti hanno iniziato a sfilare dentro l’aula, fino ad esporre lo striscione davanti al tavolo dei relatori, dove era presente, tra gli altri, il rettore Ivano Dionigi. Poi sono usciti e la conferenza ha potuto riprendere.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet