TREND POSITIVO PER CIBA BROKERS


BOLOGNA 9 FEBBRAIO È decisamente positivo il bilancio di Ciba Brokers, la società di brokeraggio assicurativo di Confcooperative Emilia Romagna che sta rafforzando costantemente il proprio ruolo grazie a strategie vincenti in grado di rispondere alle esigenze specifiche della clientela. Il 2009 ha infatti registrato un trend in crescita per tutti i principali indici, quali i premi lordi (+12% rispetto all’anno precedente), i ricavi (+18,%), le provvigioni (+17%), le polizze (+6,6%) e la redditività (+4,7%). In forte aumento anche il capitale investito, che supera quota 1,5 milioni di euro (+21% sul 2008), il valore della produzione, pari ad oltre 860 mila euro (con un incremento superiore al 18%) e il margine operativo lordo, passato da quasi 85.000 ad oltre 140.000 euro. “In un contesto caratterizzato da una pesante crisi economica, a soli quattro anni dalla nascita della società, – sottolinea Giampaolo Brogliato, presidente e amministratore delegato – i dati confermano l’importante sviluppo registrato da Ciba Brokers la cui forza principale sta nell’approccio vincente all’impresa/cliente per la quale vengono studiati i prodotti ed i programmi assicurativi più idonei ed economicamente vantaggiosi grazie ai numerosi contatti con alcune delle più importanti ed affidabili compagnie d’assicurazione operanti sul mercato nazionale ed internazionale”.L’ampia gamma di servizi offerti da Ciba Brokers comprende anche la realizzazione di programmi assicurativi dedicati al settore degli impianti per la produzione di energia. “In questo comparto – ricorda Brogliato – abbiamo recentemente messo a punto “Sole per tutti”, una polizza innovativa ed esclusiva, dedicata ai soci di Legambiente, che con un costo estremamente ridotto permette di assicurare sia impianti fotovoltaici che solari termici”. “Con la formula ALL RISKS – sottolinea Brogliato – i risarcimenti vengono estesi ai danni provocati da fenomeno elettrico, grandine, furto, eventi atmosferici e catastrofi come il terremoto: il risarcimento riguarda sia la mancata produzione di energia elettrica che la copertura dei danni eventualmente verificatisi durante l’installazione ed il montaggio dell’impianto”. Un altro ambito specifico di attività di Ciba Brokers riguarda i rischi ambientali per i quali è stata predisposta, anche alla luce della direttiva UE 2004/35, una apposita polizza per le imprese a tutela delle gravose responsabilità introdotte dal provvedimento.“Lo sviluppo esponenziale dell’attività registrato da Ciba Brokers – conclude Brogliato – ha prodotto anche un importante incremento occupazionale (+14,30%), un dato certamente in controtendenza in questo periodo di grave crisi economica che incide fortemente sul lavoro anche in Emilia Romagna”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet