SAONCELLA ha lasciato GRANAROLO – ORA C’E’ CORBARI


BOLOGNA 9 FEBBRAIO L’addio di Rossella Saoncella alla Granarolo un mese dopo l’uscita è sempre al centro di molte attenzioni e per la ‘donna del latte’ sembrano aprirsi nuove porte. Parmalat?Possibile. Potrebbe essere lei a unire Collecchio e Bologna come forse piacerebbe a Banca Intesa, azionista di entrambi i poli lattiero caseari italiani.A metà gennaio il Presidente di Granarolo SpA, con i Vice Presidenti Bruno Altini e Danio Federici, ha preso atto della decisione di Rossella Saoncella di lasciare la direzione generale e le ha espresso, a nome della Società, i più sentiti ringraziamenti per il suo contribuito e la sua dedizione alla crescita e al successo dell’Azienda.Contestualmente è stata varata l’istituzione di un Comitato Strategico, a diretto riporto del Presidente Gianpiero Calzolari, con l’obiettivo di consolidare l’assetto organizzativo in vista delle future strategie di crescita pianificate nell’ambito del piano triennale, approvato nel dicembre scorso dal CdA.Il Comitato Strategico avrà il compito di proporre e coordinare la realizzazione delle direttrici strategiche generali per una nuova ed ulteriore fase di crescita e sviluppo del Gruppo sia in ambito economico – finanziario sia sul mercato.Ne faranno parte Filippo Marchi (direzione commerciale), Stefano Palmieri (direzione amministrazione e finanza), e Gianpietro Corbari (direzione supply chain) che ne sarà il coordinatore.“La scelta di Gianpietro Corbari, da 3 anni in azienda e con precedenti significative esperienze nella GDO e nell‘industry, conferma la fiducia della società nel management che ci ha consentito di conseguire gli importanti risultati degli ultimi anni e che sarà certamente in grado di centrare gli ambiziosi obiettivi del piano triennale, ha dichiarato Gianpiero Calzolari, presidente di Granarolo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet