UNACOMA.- EIMA Agrimach, tecnologie e politiche per l’agricoltura indiana


BOLOGNA 9 DICEMBRE L’Esposizione internazionale di EIMA Agrimach – che si tiene a New Delhi fino a domani e che presenta le migliori macchine e tecnologie per l’agricoltura prodotte da 250 industrie specializzate – offre un interessante calendario di convegni ed incontri tecnici riservati ad esponenti politici, ad operatori economici, ad esperti di agricoltura e meccanizzazione. Nel corso dei tre giorni della manifestazione si affrontano temi riguardanti lo sviluppo dell’economia primaria, la domanda di meccanizzazione nelle diverse aree del Paese, l’evoluzione dei mercati internazionali, l’interscambio fra i Paesi e le sfide per il prossimo futuro. Nella prima giornata della fiera – che si apre con una cerimonia inaugurale alla presenza del Ministro dell’Agricoltura indiano Shri Sharad Pawar, e che prevede interventi fra gli altri del Presidente della FICCI Harsh Mariwala e del Presidente di FederUnacoma Massimo Goldoni – si tiene un primo convegno dedicato allo stato della meccanizzazione nel “subcontinente” (“Overview of Farm Machinery Sector in India”), che intende fornire dati aggiornati sulla formidabile crescita del mercato locale – divenuto il primo al mondo per quanto riguarda le trattrici – e sulle politiche governative per incentivare la diffusione delle nuove tecnologie. Un secondo convegno (“Financing Farm Machinery in India”), previsto sempre giovedì 8, nel pomeriggio, è dedicato alla descrizione degli strumenti finanziari per l’acquisto delle macchine ed alle procedure per l’importazione dei mezzi, e coinvolge rappresentanti del mondo bancario e del credito. A conclusione della giornata è previsto il terzo appuntamento (“Global Trends in Farm Machinery”), focalizzato sullo scenario internazionale, e volto a descrivere la geografia dei mercati e i trend di sviluppo nelle diverse aree del mondo. In questo contesto è previsto, fra gli altri, un intervento della Federazione italiana dei costruttori FederUnacoma, focalizzato sul lavoro di Agrievolution, l’assise internazionale che riunisce le associazioni dei costruttori dei maggiori Paesi produttori (Europa, Stati Uniti, India, Brasile, Cina e Russia) e che opera per il monitoraggio dei trend e della geografia dei mercati; e un intervento dell’Enama, l’ente italiano specializzato nella certificazione della qualità e delle sicurezza dei mezzi meccanici per l’agricoltura, coordinatore dell’ente specializzato europeo Entam. Nella mattina di venerdì 9 dicembre si tengono due convegni: il primo dedicato alle sfide e agli obiettivi dell’industria indiana delle macchine e delle attrezzature per l’agricoltura (“Panel Discussion on Challenges faced by the Farm Machinery Manufacturers in India”), una realtà industriale che ha raggiunto alti livelli produttivi e che punta ad acquisire una sempre maggiore ampiezza e qualità di gamma anche attraverso la cooperazione con industrie estere; il secondo (“Institutionalizing Custom Hiring of Farm Equipment”), dedicato allo sviluppo di formule come il noleggio delle macchine, che offrono la possibilità di razionalizzare il parco macchine nelle aziende e di ridurre i costi.Spazio anche ai temi della certificazione, con un incontro previsto nella mattina di sabato 10, promosso dal CERMET e dalla Regione Emilia Romagna e finalizzato a mettere in luce i criteri di valutazione della qualità delle filiere agricole, e con un secondo incontro, previsto nel pomeriggio dello stesso giorno, centrato sulle potenzialità e i criteri di utilizzazione delle fonti energetiche d’origine agricola, promosso dal Ministero indiano per le energie nuove e rinnovabili, dalla FICCI, dall’Italian Biomass Association ITABIA e da BIT Network, consorzio di aziende per i poli energetici decentrati. Sempre nel pomeriggio di sabato 10 è prevista la convention conclusiva (“Wrap-Up Session”) della manifestazione, finalizzata ad offrire una sintesi dei contenuti emersi nel corso della tre giorni di New Delhi e a suggerire indirizzi anche politici di sviluppo per il settore.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet