OSSERVATORIO Crif, +1,8% domanda credito in 2012


BOLOGNA 9 GENNAIO Nel corso dell’intero anno 2012 la domanda di credito da parte delle imprese italiane ha fatto segnare complessivamente un +1,8% rispetto all’anno precedente, a parita’ di giorni lavorativi, nonostante la chiusura negativa registrata nel mese di dicembre (-3%).E’ quanto emerge dal barometro Crif elaborato sulla base del patrimonio informativo di Eurisc, il Sistema di Informazioni Creditizie di Crif che raccoglie i dati relativi a oltre 8 milioni di posizioni creditizie attribuite a utenti business. Secondo lo studio se si suddivide la domanda di credito tra Imprese Individuali e Societa’ il trend risulta sostanzialmente speculare nel corso dell’intero 2012 con la differenza significativa proprio dell’ultima rilevazione mensile di dicembre in cui le Imprese Individuali hanno fatto registrare un decremento molto marcato (-9% rispetto allo stesso mese del 2011) rispetto alle societa’ che, pur in calo rispetto ai mesi precedenti, si hanno mantenuto un segno positivo (+2%).Analizzando la domanda di credito da parte delle imprese in funzione dell’importo, si evidenzia che nel 2012 oltre il 32,2% delle richieste si e’ concentrato nella fascia fino a 5.000 euro (nel 2011 in questa classe si collocava il 37% delle richieste), seguite da quelle comprese tra 20 e 50.000 euro (21,3% del totale, erano pari al 19,9% nel 2011) e da quelle oltre i 50.000 euro (17,9% nel 2012, erano il 17,4% nel 2011). Relativamente all’importo medio dei finanziamenti complessivamente richiesti, pero’, il 2012 evidenzia un lieve calo (-0,8%) rispetto all’anno precedente, assestandosi a 53.621 euro contro i 54.023 euro del 2011 in virtu’ del maggior peso della fascia di importo piu’ contenuto. Entrando maggiormente nel dettaglio, l’importo medio dei finanziamenti richiesti dalle ditte individuali e’ stato pari a 31.200 euro (in crescita del +2,5% rispetto al 2011) contro una media di 69.325 euro richiesti dalle societa’ (-1,2% rispetto all’anno precedente).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet