Uni Land rinuncia a procedura di concordato preventivo


BOLOGNA 8 AGOSTO La storia della bolognese Uni Land si avvia al capolinea. In aprile la società cretaa da Alberto Mezzini e altre dodici società direttamente e indirettamente da essa controllate sono state ammesse alla procedura di concordato preventivo dal Tribunale di Bologna. Gli sviluppi della vicenda (di sequestro emesso dal G.I.P. del Tribunale di Bologna su tutto il patrimonio immobiliare e mobiliare del gruppo Uni Land, compreso il patrimonio di House Building e di tutte le controllate sia di House Building che di Uni Land) hanno spinto Uni Land a depositare apposita istanza di rinuncia al concordato e fallimento volontario. Al contempo Uniland ha comunque depositato istanza al Gip del tribunale Penale di Bologna, insistendo per la revoca del sequestro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet