Piquadro: utile netto 1* trim a 709.000 euro (-20,2% a/a)


BOLOGNA 8 AGOSTO-Piquadro ha chiuso il primo trimestre con un utile nettodi 709.000 euro, in diminuzione del 20,2% rispetto al dato del 30 giugno2012 (utile netto pari a 888.000 euro).Nel primo trimestre chiuso il 30 giugno 2013, si legge in una nota, ilfatturato si e’ attestato a 12,3 mld (+8,5% a/a), mentre l’Ebitda e’ di1,76 mln, con un’incidenza del 14,3% sui ricavi netti di vendita,sostanzialmente stabile (-1,2%) rispetto a quanto realizzato nell’analogoperiodo dell’esercizio 2012/2013 (1,78 mln pari al 15,7% dei ricavi nettidi vendita). L’Ebit si attesta a 1,2 mln (il 9,8% dei ricavi netti divendita), in diminuzione dell’8,7% rispetto al 30 giugno 2012 (1,3 mln,pari all’11,7% dei ricavi netti di vendita). Al 30 giugno 2013 la posizione finanziaria netta risulta negativa e paria 11,05 mln, in incremento di 2,57 mln rispetto all’indebitamentoregistrato al 31 marzo 2013.”I risultati del primo trimestre sono un importante segnale che attestala validita’ della strategia commerciale e di riposizionamento intrapresae ci permette di confidare in un ulteriore futuro miglioramento delledinamiche di fatturato – ha commentato Marco Palmieri, presidente e a.d. -l’azienda continuera’ ad impegnarsi nel suo progetto di sviluppo globaledel brand con investimenti nel marketing e nel retail. Alle recentiaperture delle boutique di Parigi, Venezia, Firenze e Forte dei Marmifaranno seguito a breve le inaugurazioni di Torino, Pechino ed altreimportanti citta’ nell’ambito di un consistente piano di sviluppo deiDOS”. Le previsioni a finire per l’esercizio 2013/2014 dipenderannodall’evoluzione della situazione economica italiana, ancora oggi mercatoprincipale della Piquadro, con particolare riferimento al canale Wholesale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet