Ripensare il Welfare tra pubblico e privato -meeting unipol


bologna 8 giugno R- Unipol Gruppo Finanziarioin occasione delle presentazioni del proprio Bilancio di Sostenibilità, ha scelto di organizzare momenti di riflessione su temi rilevanti per lo sviluppo e la competitività dei territori, in merito ai quali Unipol può svolgere un ruolo significativo. In questo ciclo di iniziative si inserisca il convegno “La sfida del cambiamento nell’Italia post-crisi. Ripensare il Welfare tra pubblico e privato”, che si terrà a Bologna il 28 giugno all’Auditorium UGF Banca (piazza Costituzione, 2) Il Gruppo Unipol redige dal 1993 il Bilancio Sociale e per il triennio 2010-2012 si è dotato di un Piano di Sostenibilità, integrato al Piano Industriale, per supportare l’impresa nelle sue scelte strategiche e nelle sue azioni. L’impegno di Unipol per la sostenibilità è strutturalmente connesso all’attività imprenditoriale, al modello di offerta e di business e si fonda sull’idea della co-responsabilità nella costruzione di un futuro sostenibile ed equo. All’iniziativa interverranno tra gli altri Virginio Merola, sindaco di Bologna, Pierluigi Stefanini, presidente Gruppo Unipol, Vasco Errani presidente della Regione Emilia-Romagna, Ethel Frasinetti, direttore di Legacoop Bologna, Alberto Vacchi, presidente di Unindustria Bologna. Chiuderà i lavori Carlo Cimbri, amministratore delegato del Gruppo Unipol.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet