Coop Adriatica: all’iper Città delle Stelle IL bollino verde Emas


BOLOGNA 7 AGOSTO L’ipercoop Città delle Stelle di Coop Adriatica si conferma l’unico punto vendita della grande distribuzione in Italia con il bollino verde Emas. Anche nel 2012, infatti, per il settimo anno consecutivo, il negozio ha ottenuto il rinnovo della certificazione europea che ne attesta l’eccellenza e i continui miglioramenti sotto il profilo ambientale. La registrazione Emas 2012 è stata assegnata al punto vendita grazie al raggiungimento di tutti gli obiettivi verdi previsti per lo scorso anno: nel parcheggio sono entrati in funzione a maggio 14 inseguitori solari, che, soltanto nel 2011, hanno consentito di produrre oltre 106mila kilowattora di energia pulita; circa 500 clienti hanno partecipato a iniziative di educazione al consumo consapevole; la campagna informativa ScegliAmbiente ha sensibilizzato all’acquisto di prodotti a basso impatto, come quelli a marchio ViviVerde Coop, dagli alimenti biologici alle batterie ricaricabili; i consumi energetici sono stati oggetto di un’analisi accurata.Ora il negozio è già al lavoro per un altro anno di attenzione all’ambiente: entro il 2014 si punta a una diminuzione del 3% dei consumi di energia, grazie anche all’adozione di un sistema di illuminazione a led, molto più efficiente delle lampadine tradizionali. Verranno poi rinnovate le attività di educazione al consumo. Emas è l’acronimo di Eco-management and audit scheme: il sistema, varato per la prima volta dall’Unione europea nel 1993 per diffondere la cultura dello sviluppo economico sostenibile, è stato più volte revisionato, ed è normato oggi dal Regolamento comunitario Ce 1221/2009. Possono aderirvi volontariamente imprese e organizzazioni che vogliano valutare e migliorare le proprie prestazioni ambientali e informare il pubblico e tutti gli interessati dei risultati ottenuti.L’ipercoop Città delle Stelle – situato all’interno dell’omonima galleria commerciale, in località Castel di Lama, ad Ascoli – è stato dotato fin dalla sua apertura, nel 2002, di impianti e soluzioni ingegneristiche mirate all’efficienza energetica e all’abbattimento dei consumi. In più, anno dopo anno – come previsto dallo stesso disciplinare Emas – adotta ulteriori accorgimenti che ne accrescono la sostenibilità, coinvolgendo soci, consumatori e lavoratori, e ponendosi sempre nuovi traguardi ambientali: dall’installazione del distributore di detersivi sfusi all’avvio della raccolta degli oli usati curata dai soci Coop volontari, dalla donazione solidale degli invenduti con il progetto “Brutti ma buoni” alla chiusura dei banchi frigo dei surgelati, che consentono di risparmiare il 22% sui consumi del banco.I risultati ottenuti, insieme agli obiettivi per l’anno successivo, sono riportati in un’apposita Dichiarazione ambientale (disponibile in negozio da settembre e scaricabile anche dal sito www.adriatica.e-coop.it ). Il loro effettivo conseguimento viene attestato con una visita ispettiva da parte di un ente certificatore qualificato – in questo caso il Rina – che rilascia la convalida della registrazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet