BAROMETRO CRIF- Confermata la “ripresina” dei finanziamenti richiesti dalle imprese: +5% ad aprile 2012


BOLOGNA 7 MAGGIO Il mese di aprile appena concluso conferma il segno positivo relativamente al numero di finanziamenti richiesti da parte delle imprese italiane (analizzata sulla base delle anagrafiche riconducibili sia a imprese individuali sia a società di persone e capitali), con un +5% rispetto allo stesso mese del 2011, ponderato a parità di giorni lavorativi. Questo dato conferma la rilevazione di marzo, consolidando il trend registrato negli ultimi mesi.Analizzando invece la domanda aggregata nei primi quattro mesi del 2012 si evidenza come nel periodo di osservazione essa risulti in lieve crescita rispetto al corrispondente periodo del 2011 (+1,5%) ma in calo rispetto al I quadrimestre dei 2 anni precedenti (rispettivamente -0,75%% e -8,3%).Queste evidenze emergono dal Barometro CRIF sulla domanda di credito da parte delle imprese italiane, elaborato sulla base del patrimonio informativo di EURISC, il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF che raccoglie i dati relativi a oltre 8 milioni di posizioni creditizie attribuite a utenti business.La rappresentazione grafica dell’andamento del numero di finanziamenti richiesti a partire da gennaio 2009 consente di meglio comprendere la dinamica in atto da quando la crisi economica ha cominciato a far sentire i suoi effetti.“La ripresina della domanda di finanziamenti, avvenuta a marzo e confermata ad aprile – commenta Lodi – non può essere interpretata come un nuovo trend ma probabilmente anticipa un allentamento della tensione da parte delle imprese rispetto alle loro aspettative che il credito che richiedono possa essere non accolto da parte degli intermediari bancari e finanziari. In questo senso, il prolungamento di misure di sostegno quali la Moratoria indubbiamente può essere molto importante per ristabilire la fiducia tra imprese prenditrici e intermediari prestatori”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet