IMOLA – Legacoop e Confcooperative danno vita al Coordinamento delle Cooperative


imola 7 febbraio IMOLA – Legacoop e Confcooperative danno vita al Coordinamento delle CooperativeImola, 6 febbraio 2012 – Il 2012 rappresenta un anno particolarmente importante per il movimento cooperativo. Infatti, il 18 Dicembre 2009, nella 64a sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, gli Stati Membri all’unanimità hanno proclamato il 2012 Anno Internazionale delle Cooperative. Lo slogan ufficiale adottato per le celebrazioni dell’Anno – le cooperative costruiscono un mondo migliore – vuole porre l’enfasi sia sul contributo sociale che sulla dimensione imprenditoriale delle cooperative, mettendo così in evidenza come esse rappresentino uno degli attori principali dello sviluppo economico e sociale di Paesi, comunità e individui in ogni parte del mondo.A livello nazionale il 27 gennaio dello scorso anno a Roma si è costituita l’ACI (Alleanza delle Cooperative Italiane) per volontà di Agci, Confcooperative e Legacoop.L’ACI nasce come coordinamento nazionale costituito in forma stabile fra le tre centrali cooperative maggiormente rappresentative a livello nazionale, ha come obiettivo quello di rappresentare al meglio ed in modo più incisivo le istanze e le esigenze delle aderenti alle tre centrali, di supportarle nelle loro iniziative e di avviare concretamente un percorso che dovrà portare, attraverso le varie fasi individuate, alla unicità di rappresentanza.In questo primo anno di operatività dell’ACI, dopo avere pienamente condiviso questo percorso e gli obiettivi individuati, abbiamo potuto apprezzare la positività della decisione, le posizioni assunte, l’incisività ed autorevolezza delle iniziative ed il livello di rappresentanza che la cooperazione tutta è riuscita ad avere riconosciuta dal Governo e dalle forze sociali, soprattutto nelle difficili fasi che il Paese sta affrontando.L’ACI, unitamente a Confindustria, Rete Imprese Italia, ABI ed ANIA, ha assunto il ruolo di rappresentanza “imprenditoriale” riconosciuta, semplificata, ascoltata e ricercata.A distanza di un anno, proprio in questi giorni a Napoli si è tenuta la Consulta Nazionale del coordinamento, che ha cambiato nome in Assemblea dell’Alleanza delle Cooperative Italiane; con la nomina di un Presidente (Luigi Marino) e due co-Presidenti (Giorgio Altieri e Giuliano Poletti) e si è avviato il percorso dei coordinamenti settoriali.Il percorso concordato a livello nazionale prevede che nel 2012 si proceda con i coordinamenti a livello dei rispettivi settori e nel 2013 con i livelli territoriali.Partendo da questo perimetro e dalla significativa e positiva esperienza di collaborazione maturata a livello Imolese fra Confcooperative Bologna – Circondario Imolese e Legacoop Imola (che nel 2012 arriva a 18 ani) dopo una serie di incontri è stato delineato e definito un percorso fra le due associazioni che parte con la costituzione di un Coordinamento delle Cooperative Imolesi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet