OGGI CONFCOOPERATIVE PRESENTA IL LIBRO VERDE SULLA COOPERAZIONE SOCIALE


BOLOGNA 7 FEBBRAIO La cooperazione sociale ha affrontato positivamente la pesante crisi economica di questi ultimi anni creando nuova occupazione e registrando un aumento dei fatturati e della propria presenza sul territorio. Ma questi buoni risultati sono ora messi in discussione dal perdurare della congiuntura negativa generale e da alcuni fenomeni che colpiscono in particolare le cooperative sociali quali la progressiva diminuzione delle risorse pubbliche (a cui si contrappone peraltro un aumento della domanda di servizi), il costante allungamento dei tempi di pagamento da parte della Pubblica Amministrazione, la sempre più onerosa gestione delle procedure, l’incremento dei costi di gestione (+15%) e la contrazione dei margini operativi. Tutto ciò mette a rischio la stessa sopravvivenza di centinaia di imprese sociali con particolare riguardo alle cooperative specializzate nell’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.Questi temi saranno al centro del seminario su “Il Libro Verde sulla Cooperazione Sociale per l’Inserimento Lavorativo: il contributo di Federsolidarietà/Confcooperative Emilia Romagna” in programma a Bologna lunedì 7 Febbraio 2011, alle ore 14.30, presso la sede di Confcooperative, in via Calzoni 1/3. I lavori saranno aperti da Gaetano De Vinco, presidente della Federazione regionale, e proseguiranno con l’intervento di Giuseppe Guerini, presidente nazionale Federsolidarietà, e Gianfranco Marocchi, Consigliere di Presidenza di Federsolidarietà nazionale e Coordinatore del Gruppo nazionale Cooperazione di Inserimento Lavorativo, che parleranno de “La cooperazione sociale per l’inserimento lavorativo”. Ruggero Villani dell’AICCON (Associazione Italiana per la promozione della Cultura della Cooperazione e del Nonprofit) di Forlì interverrà invece sul tema “Il valore aggiunto sociale della cooperazione sociale per l’inserimento lavorativo”. Massimo Caroli, coordinatore del Gruppo regionale cooperazione di inserimento lavorativo, presenterà l’esperienza della provincia di Ravenna. Le conclusioni saranno affidate a Gaetano De Vinco e Giuseppe Guerini.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet