Emil Banca manda gli under 35 in Europa


bologna 7 novembre Lavorare in una Ong belga per imparare i segreti della cooperazione internazionale, occuparsi di Information technology in Irlanda o di Beni culturali a Malta. Queste alcune delle mete possibili per chi vincerà il bando pubblicato da Emil Banca per cinque tirocini formativi di 14 settimane da effettuare in un Paese della Ue.Il bando, realizzato in collaborazione con il Centro Educazione all’Europa all’interno del Lifelong Learning Programme – misura Leonardo da Vinci, è rivolto a laureati o diplomati con meno di 35 anni (disponibili sul mercato del lavoro o già impiegati) residenti in uno dei comuni del territorio di competenza della Banca (a questo link il pdf con i comuni coinvolti: http://www.emilbancayoutu.com/Responsabilit%20sociale/MAPPA_TERRITORIO_EMIL_BANCA.pdf). Le cinque borse di studio andranno a finanziare un tirocinio di 14 settimane, con partenza ad inizio 2013, per un valore compreso tra i due e i tre mila euro.Per partecipare alle selezioni occorre inviare l’apposito modulo, secondo le modalità indicate nel bando sul sito www.emilbanca.it, entro le ore 13 del 22 novembre. 2012. Ai soci Emil Banca, in accordo con la mutualità prevalente della cooperativa di credito, sarà assegnato un punteggio aggiuntivo valido ai fini della selezione che verrà stilata in seguito alla prova di idoneità linguistica e alla valutazione della motivazione e dell’iter formativo del candidato.“È il terzo anno che finanziamo questo bando – ha commentato il direttore generale di Emil Banca, Daniele Ravaglia – Grazie a noi già 11 ragazzi hanno avuto positive esperienze lavorative all’estero, la metà di loro ha continuato a lavorare nelle organizzazioni ospitanti e quelli rientrati in Italia (in cerca di occupazione prima della partenza) stanno iniziando ad inserirsi nel mondo del lavoro con meno difficoltà del previsto. Posso dire fin d’ora – ha concluso il direttore – che i risultati positivi di questo progetto ci hanno spinto a finanziare il bando anche per il prossimo anno”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet