UNICREDIT CAMBIA I MANAGER PER LE MACRO AREE REGIONALI


BOLOGNA 4 SETTEMBRE Federico Ghizzoni ha scelto i sette nuovi regional manager di Unicredit per l’Italia. Giampiero Bergami estende le sue responsabilità dall’Emilia Romagna anche a Toscana, Umbria e Marche. Giovanni Forestiero per il Nord-Ovest, Monica Cellerino confermata alla guida delle attività in Lombardia, Lucio Izzi per il Triveneto, Fredrick Geertmanndiventa il capo dell’area che comprende Lazio, Abruzzo, Molise e Sardegna; le altre quattro regioni del Sud sono affidate a Felice delle Femine e la Sicilia a Gianni Chelo già nominato a fine luglio al posto di Roberto Bertola che è andato in pensione. La riorganizzazione di Unicredit in Italia, annunciata a inizio luglio, accorcia la catena di comando affidando ai regional manager le responsabilità su corporate e retail nelle rispettive aree di competenza.

Il private banking, che conta 135mila clienti in Italia con più di 500mila euro di patrimonio, e circa 60mila nuclei familiari serviti per complessivi 84 miliardi di asset gestiti dalle 135 filiali dedicate, conserva l’autonomia della rete che rimane parallela a quella bancaria. L’investment banking continuerà a seguire un centinaio di società di grandi dimensioni con esigenze specifiche di accesso ai mercati dei capitali.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet