CNA- 5 milioni per le imprese che investono in sicurezza


BOLOGNA 4 GENNAIO Ammonta a 4 milioni e 570mila euro la cifra che verrà assegnata alle imprese, anche individuali, che decidono di investire sulla sicurezza e la qualità dell’ambiente di lavoro. L’ Inail ha preparato un bando per il finanziamento di attività in grado di migliorare la sicurezza sul lavoro. Gli ambiti di intervento finanziabili sono tre: Progetti di investimento (ad esempio, per la sostituzione di macchine e impianti che determinino miglioramenti in termini di sicurezza e salute sul lavoro); Progetti di formazione ed infine progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi (è il caso dell’implementazione di sistemi di gestione della sicurezza). L’invio della domanda – il cosiddetto click day – è programmato per il 12 gennaio alle ore 14:00. Entro il termine perentorio di 15 giorni naturali e consecutivi successivi all’invio telematico, l’impresa deve far pervenire alla Sede INAIL territorialmente competente la documentazione tecnica relativa all’intervento oggetto del finanziamento(preventivi di spesa, perizie tecniche giurate ecc.).In seguito al ricevimento della documentazione cartacea l’INAIL procederà al riscontro di quanto inviato dall’impresa allo scopo di verificare l’effettiva sussistenza di tutti gli elementi dichiarati nella fase della domanda on-line e la corrispondenza con i parametri che hanno determinato l’attribuzione dei punteggi.Una volta espletata la verifica di completezza e congruenza della documentazione, la Sede INAIL territorialmente competente provvederà a dare comunicazione dell’esito di tale verifica all’impresa richiedente, a mezzo posta raccomandata con avviso di ricevimento. Tali comunicazioni, saranno effettuate al massimo entro il 15 aprile 2011. Si tratta di un intervento nazionale di 60 milioni di euro, dei quali 4,57 milioni destinati alla regione Emilia Romagna. Il contributo, in conto capitale, è pari al 60% delle spese ammesse a contributo così come definite dal Bando. Il contributo è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA. In ogni caso, il contributo massimo erogabile è pari a € 100.000. Ci sono diverse modalità e diverse opzioni possibili a seconda delle tipologie di progetto ed è comunque già aperta, sul sito dell’Inail (www.inail.it) la sezione che consente di verificare l’ammissibilità al bando degli investimenti e, soprattutto, i punteggi (che dipendono dalla tipologia del progetto, dalla dimensione aziendale e da altri parametri.“Al di là degli aspetti tecnici e burocratici – commenta Tristano Mussini- Presidente Provinciale CNA – il provvedimento rappresenta una occasione importante per le piccole e micro imprese, in quanto estende la possibilità di consolidare una cultura della sicurezza anche presso le imprese meno strutturate attraverso un sostegno mirato, che permette di attuare quelle migliorie e quelle misure che rischiano di restare confinate alle buone intenzioni per oggettivi motivi di eccessivo impegno economico. CNA è al loro fianco per istruire le pratiche in vista dei finanziamenti”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet