Hera tra le prime 5 aziende italiane per la sicurezza sul lavoro


BOLOGNA 30 APRILE Nell’ambito del Premio promosso da Confindustria “Imprese per la sicurezza”, Hera si è classificata tra le prime 5 aziende in Italia, sulle 258 imprese che vi hanno partecipato. Il Premio è stato consegnato nel corso del Convegno nazionale “La sicurezza conviene sempre” che si è tenuto a Roma nei giorni scorsi, alla presenza del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero. Si tratta della prima edizione del premio che Confindustria ed INAIL, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con la collaborazione tecnica di APQI (Associazione Premio Qualità Italia) ed Accredia (Ente Italiano di Accreditamento), hanno realizzato per offrire un significativo contributo al processo di diffusione della cultura della sicurezza in tutto il sistema produttivo italiano. Scopo del Premio è quello di creare cultura di impresa in tema di salute e sicurezza e di diffondere le prassi migliori attraverso il benchmarking attivabile tra i partecipanti, premiando le imprese che si distinguono per l’impegno concreto in materia di salute e sicurezza e per i risultati gestionali conseguiti.Il riconoscimento viene assegnato alle aziende che sono state capaci di mantenere ed accrescere il proprio vantaggio competitivo proprio attraverso la sicurezza.In questo senso, nel 2011 Hera Spa ha ridotto di circa il 24% il numero di infortuni sul lavoro rispetto all’anno precedente. Un risultato confermato nello stesso trend in discesa anche per l’indice di frequenza (quanto spesso si verifica un infortunio) e quello di gravità (quanto gravi sono gli incidenti). Il risultato ottenuto è il frutto del consolidamento di precisi standard di qualità e sicurezza, grazie ai quali la Capogruppo è riuscita, a giugno del 2011, a raggiungere in un’unica verifica la certificazione integrata. Si tratta della conferma di tre importanti riconoscimenti: la ISO 9001 (sistema di gestione qualità), la ISO 14001 (sistema di gestione ambientale) e la OHSAS 18001, sulla salute e sicurezza sul lavoro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet