IL GRUPPO HEINAMANN APRE NUOVI DUTY FREE SHOP ALL’AEROPORTO MARCONI


BOLOGNA 3 MARZO Da gennaio 2011 Il gruppo tedesco Heinemann, colosso del ‘travel retail’ aeroportuale – ovvero il commercio al dettaglio all’interno degli scali – sbarca all’Aeroporto di Bologna e gestirà il duty-free dell’area extra-Schengen e il duty-paid dell’area Schengen del Marconi attraverso la propria controllata Regal GH. Il nuovo operatore,ha completato la ristrutturazione dei due punti vendita esistenti, e lancia due aree commerciali completamente nuove.Un duty-free shop (negozio senza imposte), o semplicemente duty-free, è un negozio al dettaglio che non applica le imposte locali e/o statali sulle merci in vendita. Questo genere di negozi si trova in zone franche come aeroporti, navi da crociera, scuole militari, o particolari aree geografico – amministrative.Commentando l’accordo con SAB Aeroporto di Bologna , guidata da Giuseppina Gualtieri, il Direttore Sviluppo Business di Heinemann Jens Degner ha dichiarato: “Quello di Bologna è uno dei più interessanti aeroporti italiani: lo scalo è ben connesso con tutte le principali destinazioni europee ed ha eccellenti previsioni di crescita per i prossimi anni. Questa nuova apertura rappresenta dunque per noi un’occasione importante, anche nella prospettiva di un ulteriore sviluppo in Italia, dove entriamo per la prima volta. Riteniamo che a Bologna riusciremo a superare i risultati raggiunti in altri scali europei comparabili al Marconi”.“Questa partnership con il primo gruppo in Europa nel duty-free – ha aggiunto Stefano Gardini, Direttore Business Non Aviation dell’Aeroporto di Bologna – è per noi fonte di grande soddisfazione e rappresenta un accordo commerciale importante. La vocazione internazionale del gruppo Heinemann, combinata alla sua attenzione per i prodotti tipici dei territori in cui opera, costituisce la migliore premessa per una offerta merceologica di primo livello sul panorama europeo”.Il gruppo Heinemann, fondato nel 1879 ad Amburgo, è oggi il leader europeo del duty-free e tra i primi tre operatori a livello mondiale, con 230 negozi in 49 aeroporti di 20 paesi (dalla Norvegia alla Cina, dalla Russia al Sud Africa). Heinemann fornisce più di 1.000 rivenditori in 72 paesi, comprendenti compagnie aeree, navi da crociera ed ambasciate. Il gruppo ha un fatturato consolidato che ha raggiunto i 1,8 miliardi di euro nel 2009 ed, inoltre, ha 5.000 dipendenti in tutto il mondo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet