UNIONCAMERE ER Tutto su “Reach” e “Cpl” Sportello informativo telematico gratuito per le imprese del settore chimico


BOLOGNA 29 NOVEMBRE Ieri nella sede della Regione Emilia-Romagna – sala Conferenze Terza Torre, viale della Fiera, 8 era in programma il convegno “Lo Sportello informativo telematico Reach e Clp in Emilia-Romagna”. A quasi sei anni dalla adozione del Regolamento Reach (che assieme al Regolamento Cpl ha implicazioni non solo per l’industria chimica, ma per tutti i comparti industriali in cui si utilizzano sostanze chimiche), alcuni esperti delle istituzioni appartenenti al Comitato Tecnico di Coordinamento Nazionale (Ministero della Salute, Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare e Ministero dello Sviluppo Economico, ISS, ISPRA e Regioni) ne illustrano gli effetti e le prossime scadenze che impattano in modo significativo su un numero sempre crescente di imprese. Il riconoscimento del ruolo dell’industria chimica nell’economia europea e mondiale e l’esigenza di assicurarne competitività e capacità innovativa, hanno condotto la Commissione Europea all’adozione di specifiche misure legislative come il Regolamento Reach (Registration evaluation, authorisation of chemicals) che ha introdotto un sistema integrato di registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione. La normativa impone a produttori ed importatori di sostanze chimiche di gestire in modo più sistematico i rischi che questi materiali possono comportare per la salute: si tratta di una vera e propria “schedatura” delle sostanze.Per aiutare le aziende della regione ad orientarsi nella complessa fase di registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche, il Sistema camerale emiliano-romagnolo, in collaborazione con il Coordinamento REACH-CLP della Regione Emilia-Romagna, a cui partecipano i Dipartimenti di Sanità Pubblica delle 11 Aziende USL, attiva un servizio informativo telematico gratuito per la risoluzione dei quesiti. Il seminario sarà l’occasione per presentare il servizio e illustrare le modalità di utilizzo. Il servizio rientra nelle attività di assistenza alle PMI, offerte dalla rete Enterprise Europe Network, che ha attivato, in collaborazione col Ministero Sviluppo Economico, una rete nazionale di Sportelli Informativi Territoriali Reach. In Emilia-Romagna lo sportello è presso l’Unioncamere regionale. Sul sito www.ucer.camcom.it la scheda di iscrizione al convegno ed il programma dettagliato. Reach, entrato in vigore nel 2007, ha sostituito in un unico testo normativo buona parte della legislazione comunitaria in vigore in materia di sostanze chimiche.Le sostanze chimiche fabbricate o importate nell’UE europea in quantitativi superiori ad una tonnellata l’anno devono essere obbligatoriamente registrate in un database comune a tutti gli Stati membri, gestito dall’Agenzia europea delle sostanze chimiche (ECHA). Il regolamento ha implicazioni non solo per l’industria chimica, ma per tutti i comparti industriali in cui si utilizzano sostanze chimiche (tessile, legno e mobili, produzione carta e stampa, gomma e plastica, meccanica, elettronica, petrolifero, automotive).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet