Brasile, Canada, Colombia, India, Singapore, Sudafrica e Turchia, mercati molto dinamici si presentano alle aziende nella sede di Unioncamere Emilia-Romagna


bologna 28 giugno L’export è un motore positivo dell’economia dell’Emilia-Romagna. La propensione ad affrontare i mercati esteri, va sostenuta e rafforzata ed è una delle linee guida strategiche del sistema camerale che punta a potenziare i servizi per l’internazionalizzazione, con l’obiettivo di far percepire alle imprese di essere portatrici di un grande valore quale è il brand “Made in Italy”.Si inserisce in questo percorso il road show “Nuove frontiere per gli investimenti italiani” che farà tappa mercoledì 3 luglio nella sede di Unioncamere Emilia-Romagna a Bologna nella sede di viale Aldo Moro, 62. Sono gli ultimi giorni per iscriversi (informazioni e moduli sul sito www.ucer.camcom.it) e partecipare gratuitamente alla giornata prevista dall’iniziativa, che rientra nell’ambito del Progetto “Business Scouting e Assistenza alle Pmi” promosso e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico.L’obiettivo è rafforzare il posizionamento delle imprese italiane all’estero, aiutandole a sviluppare progetti per cogliere opportunità di lungo periodo, grazie all’intervento di Simest S.p.A. (la società per azioni controllata dal novembre 2012 da Cassa Depositi e Prestiti con una presenza azionaria privata), che offre un supporto finanziario – fino ad una partecipazione nel capitale di nuove società, e di Assocamerestero, l’associazione che raggruppa le 78 Camere di Commercio Italiane all’Estero in 52 Paesi, avamposti per le Pmi che operano sul mercato globale.Nel corso della giornata saranno illustrate le tipologie di supporto informativo specializzato sulle modalità e attività di investimento in sette mercati fortemente dinamici – Brasile, Canada, Colombia, India, Singapore, Sudafrica e Turchia – che presentano ottime potenzialità di radicamento per le aziende italiane.Il “road show” è articolato in un workshop di presentazione delle opportunità Paese-settore (dalle ore 9.30 alle 13) ed in una sessione pomeridiana (dalle 14 alle 17) dedicata agli incontri individuali con i referenti di Simest e delle Camere di commercio italiane all’estero.Quella di Bologna è la seconda tappa del road show che partirà da Genova (2 luglio), per proseguire, dopo la tappa in Emilia-Romagna, a Cremona (4 luglio) e Matera (9 luglio).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet