Marco Gasparri eletto Presidente della Delegazione Imolese di Unindustria Bologna


BOLOGNA 28 GIUGNO Con voto pressoché unanime (un astenuto su 146 voti) Marco Gasparri,amministratore delegato della Aepi Costruzioni Elettromeccaniche Srl di Imola, èstato eletto Presidente della Delegazione Imolese di Unindustria Bologna.Elezione altrettanto plebiscitaria per il Vice Presidente: Marco Galliani, titolare dellaProfilati Spa di Medicina.Con il voto espresso dall’Assemblea che le imprese della Delegazione Imolese diUnindustria hanno tenuto a Monte del Re (Dozza), si concretizzano ulteriormente laspecificità, il ruolo e le funzioni della Delegazione, così come erano stati approvatinell’assemblea straordinaria dell’Ottobre 2010, che ha dato alla Delegazione stessaun nuovo regolamento di funzionamento e deleghe di rappresentanza.Marco Gasparri entra ora come componente di diritto nel Comitato di Presidenza diUnindustria Bologna appena rinnovato. Sia Gasparri che Galliani, inoltre,parteciperanno di diritto al Consiglio Direttivo di Unindustria.All’interno della Delegazione Imolese, inoltre, Gasparri e Galliani saranno affiancatida un “Comitato territoriale” al quale hanno dato la propria disponibilità numerosiimprenditori: Renato Andalò (Raf Meccanica Srl, Imola); Vanni Angeli (PRB Srl,Castel Guelfo); Daniele Garavini (DeFranceschi Spa, Mordano); Cristina Marani(Elettronica Santerno Spa, Imola e Castel Guelfo); Mauro Marani (MeccanicaImolese Srl, Imola); Sivia Poli (Imola Legno Spa, Imola); Armando Poma (FarmaSrl, Medicina); Luigi Zecchini (G.i.fi.ze. Spa Filicori Zecchini, Castel San Pietro);Marco Ponzellini (Wegaplast Spa, Dozza); Sauro Guidi (Guidi Spa, OsteriaGrande).All’Assemblea ha preso parte il Presidente di Unindustria Bologna, Alberto Vacchi,che con un proprio intervento ha voluto significare l’importanza dello start up delnuovo progetto imolese.“Abbiamo lavorato, e ci impegneremo altrettanto in futuro” ha dichiarato MarcoGasparri nel corso della sua relazione “per far sì che le aziende del territorioimolese possano partecipare in modo ancor più diretto alla definizione delle sceltestrategiche dell’Associazione. Ed anche alla luce della crisi degli ultimi anni e delletrasformazioni che questa ha indotto, sarà fondamentale analizzare i bisogni e leattese delle imprese”.www.unindustria.bo.itGasparri ha inoltre indicato alcune linee operative su cui la Delegazione Imolese simuoverà. In particolare: incontri periodici tra le imprese di un Circondarioobiettivamente vasto, essendo formato da 10 Comuni; agevolare le alleanze difiliera e di rete, per favorire momenti di incontro fra imprese (in particolare dellasubfornitura) che intendono collaborare fra loro; codificare un sistema di relazioni eriunioni tra le imprese del territorio e gli organi direttivi di Unindustria; elaborare unRapporto semestrale sullo “stato di salute” delle imprese imolesi; iniziative sulvalore dell’impresa e del lavoro ed occasioni di “aziende aperte” soprattutto perfavorire il contatto delle realtà scolastiche, dei giovani e delle loro famiglie con leimprese del territorio.Marco Gasparri aveva già ricoperto la carica di Consigliere Delegato per ilCircondario Imolese fin dalla nascita di Unindustria Bologna nel giugno 2007, edera stato riconfermato nell’aprile 2010.Coniugato, con due figli, Gasparri, è alla guida del gruppo industriale Fin-Aepi, cheraggruppa 5 società direttamente o indirettamente controllate (Aepi costruzionielettromeccaniche, Iprel Progetti, TLI, Novanet, Elmecc) con oltre 200 persone inorganico. Il gruppo opera nell’automazione e quadristica industriale, nellacostruzione di macchine automatiche per processi speciali, nella progettazioneelettrica e nel software industriale, nel building automation e nella distribuzioneelettrica di potenza.Gasparri è stato inoltre il promotore ed il leader di Imola Fa, aggregazione di ottoimprese del territorio di Imola, Ravenna e Bologna che operano nei campidell’automazione, delle energie rinnovabili, della meccanica di precisione e dell’ICT,e che sviluppano complessivamente un fatturato di 55 milioni di euro con oltre 400addetti.Marco Gasparri è anche consigliere e membro di giunta della Camera diCommercio di Bologna, nonchè consigliere del CTC (il Centro di formazionemanageriale e gestione d’impresa della stessa Camera di Commercio) edell’Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale di Bologna.Ad oggi fanno parte della Delegazione Imolese di Unindustria Bologna circa 200imprese, con oltre 6 mila dipendentI.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet