Hera Luce, si espande in Lombardia. Vinta la gara l’illuminazione pubblica di San Donato Milanese


BOLOGNA 28 DICEMBRE Hera Luce, si espande in Lombardia. Vinta la gara l’illuminazione pubblica di San Donato MilaneseLa controllata del Gruppo Hera ha vinto la gara per la gestione dell’illuminazione pubblica nel comune. Grazie agli investimenti si otterrà un notevole risparmio energeticoHera Luce, controllata del Gruppo Hera con sede a San Mauro Pascoli (FC), attiva nel settore dell’illuminazione pubblica prosegue la strategia di espansione oltre i confini della regione Emilia-Romagna. Nei giorni scorsi la società si è aggiudicata, a partire dal primo gennaio 2011, la gara per l’illuminazione pubblica e semaforica del comune di San Donato Milanese (33 mila abitanti), nella cintura meridionale di Milano, superando i principali leader del settore italiani ed internazionali.Il servizio avrà durata ventennale e riguarderà gestione, manutenzione (ordinaria e straordinaria) e ristrutturazione di 5.176 punti luce, oltre ai semafori e al sistema di videosorveglianza. Sarà inoltre garantita la fornitura di energia elettrica a tutti gli impianti in questione. In particolare per il sistema di illuminazione pubblica, il contratto prevede, per i primi 3 anni di gestione, la sostituzione di circa il 90% dei punti luce obsoleti con lampioni “intelligenti”, telecontrollati dalla sede Hera Luce. Sarà così possibile effettuare un servizio di diagnostica su eventuali guasti in tempo reale e, soprattutto, calibrare la luminosità in funzione delle diverse ore della giornata, assicurando un risparmio nei consumi di energia elettrica pari al 43%. “Siamo particolarmente orgogliosi della vittoria in questa gara, che rappresenta la prima aggiudicazione in Lombardia e ci auguriamo possa preludere ad una fase di espansione in tutte le regioni del Nord”, spiega Walther Sirri, Amministratore Delegato di Hera Luce. “Grazie al know-how e all’esperienza maturata negli altri 64 Comuni in cui attualmente gestiamo il servizio, siamo infatti certi di poter offrire un servizio di eccellenza e competitivo sia nei piccoli comuni che nelle grandi aree urbane”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet