regione er- ass.rabboni Dall’Ue 40 milioni dell’anticipo PAC


bologna 27 luglio Già a partire dal primo agosto, con notevole anticipo rispetto alla tradizionale scadenza del 16 ottobre, le aziende agricole regionali delle aree colpite dal sisma del maggio scorso potranno beneficiare dell’anticipo PAC campagna 2012 e del premio per la qualità dello zucchero.
Lo ha deciso la Commissione Europea il 25 luglio scorso, accogliendo la richiesta del presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani e del Ministro all’Agricoltura, Mario Catania, di rendere immediatamente disponibile una quota dei pagamenti, europei spettanti alle imprese agricole.
Le risorse complessive a disposizione per il pagamento anticipato sono pari a 40 milioni, da suddividere tra le tre regioni interessate dal sisma. 
“Esprimo soddisfazione per l’accoglimento della nostra richiesta di immediato pagamento dell’anticipo PAC – ha dichiarato Tiberio Rabboni, assessore all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna – gli agricoltori dei comuni terremotati avranno a disposizione, con qualche mese di anticipo, una liquidità sicuramente utile in un momento di gravi difficoltà. Purtroppo l’anticipo non raggiungerà il 50% delle somme spettanti alle singole imprese, come da noi richiesto e come avvenuto nelle occasioni precedenti, perché, da un lato, la somma messa a disposizione da Bruxelles è inferiore alle necessità e, dall’altro, il numero dei comuni delle tre regioni interessati al provvedimento è salito a 113, di cui 54 in Emilia e 59 in Lombardia e Veneto.”
Per l’Emilia-Romagna, l’esecuzione dei pagamenti è affidata ad AGREA, Agenzia Regionale per le Erogazioni in Agricoltura, che già a partire dai primi giorni di agosto garantirà il sollecito versamento degli aiuti alle aziende agricole aventi diritto.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet