ALL’AEROPORTO DI BOLOGNA IL PREMIO NAZIONALE PER L’INNOVAZIONE


bologna 26 giugno L’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna ha vinto il “Premio Nazionale per l’Innovazione 2013” (anche detto “Premio dei Premi”), il premio promosso dal Governo Italiano per aziende, università, amministrazioni pubbliche, enti o persone fisiche che, sviluppando soluzioni tecnologiche innovative nella fornitura di beni e servizi, contribuiscono all’aumento di competitività del sistema Paese. Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato questa mattina a Roma, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza alla Innovation Technology Manager dell’Aeroporto, ing. Silvia Lombardi, e al Responsabile ICT Roberto Raciti nell’ambito di una cerimonia che ha visto insieme i vincitori dei diversi premi settoriali, tra cui il “Premio nazionale per l’Innovazione dei Servizi” di Confcommercio, che per la categoria “Innovazione nel Turismo” è stato appunto assegnato al Marconi.L’Aeroporto di Bologna è stato premiato per la progettazione, lo sviluppo e la sperimentazione della nuova macchina “Logiscan”, un sistema che, in modo completamente automatico e secondo procedure self, permette il controllo della carta d’imbarco del passeggero, la verifica di dimensioni e peso del bagaglio a mano e la gestione dell’eventuale eccedenza bagaglio rilevata, sulla base delle indicazioni specifiche della singola compagnia aerea. Questa la motivazione del premio: “Per avere proposto e realizzato, allo stato di prototipo e con partnership di alto livello, una tecnologia che incide efficacemente sul processo di controllo in aeroporto dei bagagli a mano da imbarcare in relazione alle regole dettate dai diversi vettori contribuendo all’abbattimento dei tempi di effettuazione e dei costi complessivi di sistema”. Il “Logiscan”, realizzato e brevettato dal Marconi in collaborazione con il gruppo Logital, è attualmente in fase di test presso i controlli di sicurezza del Terminal passeggeri, ma entro l’anno verrà utilizzato con nove macchine su tutti i varchi di accesso alla Sala Imbarchi. Il passaggio al nuovo sistema automatizzato consentirà, a regime, il controllo puntuale di tutti i bagagli a mano ed una riduzione dei tempi di attesa ai varchi del 25-30%.La macchina è già stata presentata in alcune manifestazioni di settore, suscitando l’interesse di numerosi scali europei, che potrebbero presto adottare la nuova tecnologia tutta made in Bologna.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet