Hera Trading, sede legale trasferita a Trieste


bologna 26 febbraio L’integrazione di AcegasAps all’interno del Gruppo Hera inizia i primi passi operativi, dopo il perfezionamento della fusione avvenuto lo scorso primo gennaio, contestualmente agli ingressi nel Cda di Hera di Giovanni Perissinotto e Cesare Pillon (in rappresentanza, rispettivamente, dei comuni di Trieste e Padova) e nel Cda di AcegasAps di Tomaso Tommasi di Vignano e Maurizio Chiarini, Presidente e Amministratore Delegato di Hera. A partire da inizio anno la sede legale di Hera Trading è stata infatti trasferita a Trieste, presso la sede AcegasAps di Palazzo Modello. Hera Trading: grossista dell’energia attivo sui mercati internazionali Hera Trading nasce nel 2004 per operare sui mercati all’ingrosso del gas e dell’energia elettrica e raccogliere le opportunità generate dalla liberalizzazione in un settore nuovo per il Gruppo, fino ad allora presente solamente nella vendita ai consumatori finali. Oggi la Società conta circa 30 dipendenti in forza presso la sede operativa di Imola.A Hera Trading sono delegati anche i compiti di approvvigionamento di gas ed energia elettrica per le strutture di vendita al dettaglio del Gruppo e la gestione del rischio di fluttuazione dei prezzi, servizi strategici per poter offrire ai clienti un prodotto alle migliori condizioni di mercato.E’ inoltre responsabile della gestione commerciale degli asset termoelettrici detenuti o partecipati dal Gruppo, distribuiti in diverse regioni italiane per complessivi 550MW circa.Hera Trading è inoltre titolare di capacità di trasporto di breve e di lungo periodo sui metanodotti Tag e Transitgas per l’import di gas dall’hub austriaco di Baumgarten e dagli hub nordeuropei presenti in Olanda e Germania.La prospettiva industriale nell’ambito del nuovo GruppoIn considerazione del nuovo perimetro assunto dal Gruppo Hera con l’ingresso di AcegasAps, per Hera Trading sarà certamente possibile condividere da subito opportunità e sinergie per la gestione ottimale dell’impianto termoelettrico di Elettrogorizia, l’approvvigionamento dei vettori energetici per le attività operative di AcegasAps e, prospetticamente, delle interconnessioni verso la Slovenia, mercato nel quale HeraTrading sarà presto operativa nell’attività all’ingrosso. Una strategia di approvvigionamento molto dinamica In questi anni la strategia del Gruppo Hera sull’approvvigionamento energetico ha privilegiato un approccio dinamico e flessibile. La scelta di conservare una contenuta esposizione sul fronte della generazione elettrica e di non sottoscrivere contratti “take or pay” (che obbligano l’acquirente a pagare il gas contrattualizzato anche se non ritirato) hanno consentito di massimizzare i benefici delle attività di trading sui mercati all’ingrosso. Per quanto attiene l’energia elettrica, Hera Trading è operativa oltre che sul mercato italiano, su quelli francese, tedesco, svizzero ed austriaco mentre sul fronte del gas la Società è operativa, oltre che sul Punto di Scambio Virtuale italiano, sui principali hub europei: Baumgarten in Austria, il NectConnect Germany tedesco e il Title Transfer Facility olandese. Hera Trading ha in essere contratti quadro (EFET) con oltre 30 operatori di primaria rilevanza a livello nazionale e internazionale.Cosolini: “beneficio e riconoscimento per il territorio”“L’insediamento della sede legale di Hera Trading a Trieste conferma come la nostra città sia strategica nel nuovo gruppo”, dichiara Roberto Cosolini, Sindaco di Trieste. “Oltre al mantenimento della sede legale a Trieste di AcegasAps, alle garanzie avute per i livelli occupazionali e ai vantaggi derivanti dell’integrazione, si aggiunge l’insediamento in città di un’importante società del gruppo che, al di là del valore simbolico, comporta un significativo beneficio fiscale per le entrate della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Beneficio che dovrà essere riconosciuto al territorio triestino.” Venier: “primo passo di un’integrazione che sta procedendo molto bene”“Questo trasferimento della sede legale di Hera Trading”, spiega Stefano Venier, Direttore Generale Sviluppo e Mercato Hera e Consigliere d’Amministrazione Hera Trading, “assume anche una significativa valenza simbolica nell’ambito della fusione. Si tratta di un primo passo, a cui ne seguiranno molti altri, di effettiva integrazione fra due gruppi, dalla cui unione sta nascendo una realtà industriale e di servizio ai vertici nazionali. La rapidità con cui si è proceduto a questo passaggio ben riflette la fluidità con cui stanno procedendo i gruppi di lavoro già attivati fra Hera e AcegasAps per pervenire da subito alle sinergie e ai benefici in termini di servizio individuati in fase di studio della fusione”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet