Terremoto: da Bei 200 mln per Emilia Romagna


bologna 26 ottobre -La Banca europea per gli investimenti ha messo a disposizione di imprese ed enti locali delle aree colpite dal terremoto dello scorso maggio in Emilia Romagna linee di credito per complessivi 200 milioni di euro. Lo si legge in una nota.I prestiti saranno erogati attraverso banche domestiche attive sul territorio, individuate soprattutto tra quelle che hanno aderito all’Accordo quadro di giugno siglato tra Regione Emilia Romagna, Confindustria e i comuni di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia e anche da aziende di credito con una forte presenza sul territorio.Le prime linee di credito – spiega la nota – gia’ perfezionate tra la Bei e le banche italiane riguardano gli accordi con Bper (40 milioni), Intesa Sanpaolo (50 milioni) e Centrobanca- Gruppo Ubi Banca (25 milioni) per complessivi 115 milioni di euro.I prestiti saranno destinati a progetti presentati da imprese di ogni dimensione (Pmi, Mid-cap, grandi aziende) e da enti locali (comuni, province) localizzati nelle aree colpite dal sisma e potranno riguardare tutti i settori di attivita’ tradizionalmente finanziati dalla Bei.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet