Uni Land: Mezzini al Tar contro multa Consob da oltre 1 milione


bologna 25 agosto Udienza il 7 dicembre. Morsenchio rinuncia al ricorso (Il Sole 24 Ore Radiocor) – Roma, 25 ago – Alberto Mezzini, ex d.g. e azionista di riferimento dell’azienda bolognese Uni Land, ha impugnato al Tar del Lazio il provvedimento con cui la Consob, lo scorso 14 dicembre, ha sanzionato con oltre un milione di euro lui, l’investor relator, Claudio Morsenchio, e un altro soggetto, Alessandro Rapalli. Anche Morsenchio e Rapalli, come apprende Radiocor, hanno presentato ricorso, ma il primo ha rinunciato dopo che il Tar gli aveva negato la sospensione della sanzione di 120mila euro (il Tribunale amministrativo ha dichiarato estinto il ricorso l’8 agosto). Il 31 agosto il Tar decidera’ se sospendere la multa di 150mila euro comminata a Rapalli.Per quanto riguarda invece Mezzini, che chiede di annullare la multa di 720mila euro piu’ la sanzione accessoria della perdita dei requisiti di onorabilita’ ed incapacita’ temporanea ad assumere incarichi per la durata di dodici mesi, ha preferito rinunciare alla sospensiva per discutere il ricorso direttamente nel merito. L’udienza e’ fissata per il 7 dicembre davanti alla Prima sezione del Tribunale amministrativo. Secondo la Consob le condotte illecite accertate a carico dei tre soggetti sanzionati “sono sintomatiche di un’unitaria e consapevole strategia manipolativa”, con la diffusione al pubblico di “reiterate informazioni false e fuorvianti”. La vicenda e’ anche oggetto di un’inchiesta della Procura di Bologna che vede indagato Mezzini per manipolazione del mercato, per avere sostenuto le quotazioni del titolo nel periodo gennaio 2006-giugno 2008, e per ostacolo alle funzioni di vigilanza della Consob.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet