il bilancio 2010 della catena SIGMA


bologna 24 marzo -Sigma, Societa’ Italiana Gruppi Mercantili Associati aderente a Confcooperative, ha chiuso il 2010 con un fatturato pari a 3,6 mld euro (+20% a/a).Il fatturato, si legge in una nota, e’ sviluppato su una rete di circa 2.000 punti vendita che fanno capo a 10 centri distributivi soci dislocati su tutto il territorio nazionale. Per quanto riguarda i prodotti a marchio, acquistati dal 90% della clientela, si basano su una convenienza al premium price, il cui peso specifico ha superato i 90 mln nel 2010, rappresentando l’11% del fatturato del gruppo. Per Sigma le private label si confermano il piu’ importante driver di crescita, attestandosi a +18,7% nel periodo gennaio-novembre 2010. L’offerta di prodotti a marchio Sigma si e’ arricchita con una nuova linea “Equilibrio & Benessere”, che da quest’anno conta anche referenze “senza glutine”, con l’obiettivo di dare una risposta concreta alle esigenze dei celiaci, target in continua crescita.Per il futuro Sigma, che compie 50 anni di attivita’, punta a un’ulteriore un’ulteriore crescita del fatturato concentrato del 30-40%, che le consentirebbe di toccare una quota nazionale del 4% e di raggiungere un peso pari ad 1,3-1,4 mld nel fatturato di acquisto di Centrale Italiana, che la vede alleata con Coop Italia e altri partner. Tra gli obiettivi si annoverano il rafforzamento della rete commerciale e della base sociale. Sono previsti anche interventi sui format di vendita, con una grande attenzione ai negozi di prossimita’. La rete verra’ dunque suddivisa in tre tipologie di punto vendita, a seconda della metratura, da 0 a 200 mq, da 201 a 400 mq, da 401 a 800 mq.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet