CONFINDUSTRIA E/R INCONTRA IL COMMISSARIO UE TAJANI- ARTONI : “BUONA COLLABORAZIONE”


BOLOGNA 24 GENNAIO “Proporrà alla CommissioneEuropea di valutare gli investimenti extra-europei. Sonoassolutamente favorevole al loro incremento, peò voglio anchefare in modo che il nostro sistema industriale e imprenditorialesia difeso”. Lo ha annunciato il vicepresidente dellaCommissione Ue Antonio Tajani, a Bologna al termine di unincontro con gli imprenditori di Confindustria dell’Emilia-Romagna guidati dalla prsidente Anna Maria Artoni (ma c’erano anche Giovani e Piccola Impresa). L’incontro fa parte di una missione di Tajani in Italia perillustrare alla rete imprenditoriale quello che l’Europa stafacendo per uscire dalla crisi e creare nuovi posti di lavoro. “Non credo nel protezionismo, ma faccio differenza traprotezionismo e protezione. Proporrò formalmente al presidenteBarroso l’ipotesi di valutare per l’Europa un sistema analogo aquello esistente negli Usa, dove c’è un organismo che valutagli investimenti extra Stati Uniti per vedere se vanno a colpirela sicurezza nazionale, o sono in contrasto con normativeamericane. Noi abbiamo il dovere di difendere il nostro knowhow, e dobbiamo impedire che dietro ‘benvenuti’ investimenti ditipo commerciale si possa celare un investimento che punti soloa portare via il nostro know how”.In una riunione con gliimprenditori di Confindustria Emilia-Romagna, Antonio Tajani,vicepresidente della commissione Ue, ha parlato anchedell’istituzione di un ‘mister’ Piccole medie imprese. “In vista anche della nomina del nuovo mister piccole medieimprese della commissione europea – ha spiegato – responsabiledella politica e ambasciatore per le Pmi, ho invitato (einviteremo con i nostri prossimi documenti sulla politicaindustriale) gli stati membri ad avere un mister o una miss dipmi. Siamo convinti che le pmi dal punto di vistadell’occupazione siano quelle che possono più di ogni altrocreare nuovi posti di lavoro”. Soddisfazione è stata espressa dalla presidente diConfindustria Emilia-Romagna, Anna Maria Artoni, che a chi le hachiesto se il mister, o la miss, potrebbe essere uno dei suoiimprenditori, ha glissato sorridendo: “E qui le compentenzenon mancano…”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet